Archivio mensile : Aprile 2020

Quando la tempesta sarà finita… (2)

“Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita davvero. Ma su un punto non c’è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi è entrato”. Haruki Murakami In questa…
Per saperne di più

Quando la tempesta sarà finita…

C’è chi approfitta per studiare, chi per leggere e chi decide invece, che è arrivato il momento per imbiancare le pareti, qualsiasi esse siano. Dedicarsi alle passioni o cercare soluzioni alternative per continuare a fare le stesse cose di prima, tutto va bene pur di occupare il tempo che le costrizioni da virus hanno liberato.…
Per saperne di più

Oltre la carica dei centomila diamo tutele al lavoro sportivo

Altro che medaglie, scudetti o record. Ora questo diventa piccolo, minuscolo, periferico. Qui c’è in gioco la stessa sopravvivenza di un bel pezzo di mondo dello sport. Perché la tragica emergenza del Covid-19 non ha solo cancellato o rinviato la stragrande maggioranza dei grandi eventi del 2020. È entrata nella carne viva, nel dna della…
Per saperne di più

SFOGLIANDO 124 ANNI

Nessun uomo è un’isola. Nemmeno un giornale lo è. La Gazzetta che festeggia oggi 124 anni lo sa. Lo sa l’Italia in cui ha vissuto e lo sport che ha raccontato. Tanto più in questi giorni duri, durissimi. Lo sapeva uno dei suoi fondatori, Eliso Rivera, l’avvocato che ebbe l’idea con Eugenio Camillo Costamagna di…
Per saperne di più

Torneremo in gioco Sicuramente diversi e forse migliori

Oggi la Gazzetta compie 124 anni. Uscì per la prima volta il 3 aprile 1896, alla vigilia dell’edizione inaugurale delle Olimpiadi moderne di Atene. Questo foglio rosa è un ponte su tre secoli: l’Ottocento della nascita, il Novecento in cui è cresciuto, gli anni Duemila che stiamo vivendo. Lungo la strada ha attraversato altri cataclismi…
Per saperne di più

#RingraziareVoglio… chi(unque)

Ciao Yama-Judoka, come stai? Non ci vediamo ormai da un mese, ma non trascorre giornata in cui non pensi a te ed a tutte le amiche ed amici colleghi di tatami. Sì, perché ti penso mentre leggo quotidianamente e poi rilancio sul web e sui social cose che ti possono interessare. Sì, perchè ti penso…
Per saperne di più