Archivio mensile : Maggio 2019

Lotta, Judo, Karate a L’Aquila per i CNU 2019

Cus Udine on the road... direzione L'Aquila Campionati Nazionali Universitari, pronti, via! Si inaugura domani a L’Aquila la manifestazione tricolore riservata agli studenti universitari sportivi che coinvolge 18 discipline nelle quali si sfideranno oltre 3 mila atleti provenienti da tutt’Italia: pugilato, taekwondo, judo, karate, pallavolo femminile e maschile, tennis, calcio a cinque maschile e calcio…
Per saperne di più

«Finiremo per volerci bene...», dice Rocco Sabelli al Consiglio nazionale del Coni nel suo primo intervento pubblico da presidente di Sport e Salute. Giovanni Malagò lo presenta a tutti i membri del parlamento Coni. Sabelli interviene così: «Da cittadino se penso a scuola, sanità, infrastrutture, servizi, uno dice “beh, il Coni, lo sport italiano, per storia, tradizione, prestigio e risultati stanno stabilmente nell’elite mondiale e spesso in posizione di eccellenza». Meglio dunque «non guastare, né toccare le cose che vanno bene». Poi la distribuzione delle risorse. «Bisogna utilizzare criteri chiari e oggettivi. Non credo ci sia da controllare sul corretto uso delle risorse, piuttosto sul rendimento di quelle risorse».

Napoli e Taranto

Intanto ieri si sono incrociate due storie di eventi sportivi che l’Italia organizzerà e vuole organizzare. Da una parte le Universiadi (3-14 luglio) con Napoli e la Campania a presentare un biglietto da visita incoraggiante. Il sottosegretario Giorgetti ha dato atto alla regione Campania e al suo presidente De Luca di «una sfida vinta», quando solo pochi mesi fa ci si era impantanati e l’unica via d’uscita sembrava chiedere un rinvio. Dall’altra le ambizioni di Taranto (con Brindisi e Lecce) di ospitare i Giochi del Mediterraneo 2025. A incontrare i giornalisti anche la ministra per il Sud, Barbara Lezzi. Si deciderà il 24 agosto a Patrasso.

Valerio Piccioni - La Gazzetta dello Sport (venerdì, 17 maggio 2019

«Il Coni è importante. Le federazioni di più»

«Il Coni è importante, ma le federazioni lo sono di più, anche perché organizzano le società sportive e i campionati». Giancarlo Giorgetti, sottosegretario con delega allo sport, chiarisce alla commissione istruzione della Camera la filosofia della riforma. «Il Coni coordinerà, farà il direttore d’orchestra, avrà la vigilanza sulle federazioni. Ma non deve fare gestione di…
Per saperne di più

Michelle quinta, Arianna cintura nera ed un 20% cui pensare

Il quinto posto di Michelle Kamano, il settimo di Arianna Stacco, che le ha portato la cintura nera, con il decimo di Sofia Cittaro hanno completato la trasferta a Brescia del Dlf Yama Arashi Udine in occasione del campionato italiano juniores. Anche Michelle dunque, così come Laura Scano agli assoluti e Lorenzo Coceancigh, ieri, nello…
Per saperne di più

Lorenzo Coceancigh, quinto posto agli Italiani Juniores a Brescia

È stata una gran bella gara quella di Lorenzo Coceancigh a Brescia, nel campionato italiano juniores. Ed è stato un gran bel quinto posto, quello ottenuto con quattro vittorie nei 66 kg, nessuna semplice da ottenere. E poi due sconfitte, in semifinale con Cuniberti, poi oro, e per il terzo posto, molto incerta. Certo, arrivare…
Per saperne di più

Malagò: «Sport e Salute senza senso pure il nome»

Domani, o forse lunedì, Rocco Sabelli entrerà nel suo ufficio di presidente-ad. L’assemblea della nuova società Sport e Salute ha approvato la nomina. Entrano nel cda pure Simona Cassarà e Francesco Landi. Saluti senza baci È stata cancellata la norma dello statuto che prevedeva in caso di 2-2 nel voto del cda, la necessità per…
Per saperne di più

Yama Arashi, a Brescia in 6 per il campionato italiano juniores

Eccoci qua, siamo ritornati operativi. E se vi stavate chiedendo dove fossero finite le notizie di ‘alpeadriajudo’, ebbene si sono prese il tempo per compiere una migrazione, da un server ad un altro. Operazione che non dovrebbe richiedere così tanto tempo, ma l’informatica è una meraviglia se tutto fila liscio. Ma non sempre va così…
Per saperne di più

Yama Arashi, a Brescia in 6 per il campionato italiano juniores

Eccoci qua, siamo ritornati operativi. E se vi stavate chiedendo dove fossero finite le notizie di ‘alpeadriajudo’, ebbene si sono prese il tempo per compiere una migrazione, da un server ad un altro. Operazione che non dovrebbe richiedere così tanto tempo, ma l’informatica è una meraviglia se tutto fila liscio. Ma non sempre va così…
Per saperne di più