Dieci medaglie tra Brugherio e Tolmezzo per i judoka Yama Arashi! | Yama Arashi Udine

Dieci medaglie tra Brugherio e Tolmezzo per i judoka Yama Arashi!

I primi a salire sul tatami sono stati i giovani Esordienti A che, accompagnati dai coach Milena Lovato e Lorenzo Bronzin, hanno fatto incetta di medaglie al Trofeo Città di Brugherio (Monza Brianza).

Tre splendidi ori sono finiti al collo di Diana Cudini (4 vittorie), Francesco Zamolo (4 vittorie) e Alice Bronzin (2 vittorie), tutti e tre autori di prove di spessore. Terzo gradino del podio per Ariele Cargnelutti e Cristian Polignano, che si è giocato il bronzo proprio con il compagno di squadra Daniele Giacometti, mentre Fabio Pizzamiglio ha terminato la sua prova in settima posizione.

Al di là dei singoli risultati, quella a Brugherio è stata sicuramente un’ottima esperienza per tutti i ragazzi che per la prima volta hanno affrontato una lunga trasferta fuori regione, avendo modo di trascorrere assieme anche le dinamiche "fuori tatami".

In contemporanea a Tolmezzo, tredici judoka delle classi Esordienti B e Cadetti, seguiti in gara dai coach Agnese Piccoli ed Eugenio Tassotto, hanno preso parte al 38° Trofeo Internazionale “Città di Tolmezzo”.

A vincere la propria categoria sono stati Davide Di Bernardo (66kg – U15), autore di una prova praticamente perfetta con 4 incontri vinti, e Sara Salvadori (44kg – U18), che ha “messo in cascina” altri 2 buoni incontri, gestiti senza difficoltà, in questa stagione. Secondo posto per una sfortunata Sofia Casagrande (48kg – U15), che è stata vittima di un infortunio che la terrà lontano dal tatami per un po’ di tempo.

Terzi posti per Angelica Olivotto (70kg – U15) e Federico Puddu (46kg – U15), che oltre a queste medaglie hanno conquistato anche tanta fiducia. Podio sfiorato di un soffio per Alessio Esposito (60kg – U18) che ha mostrato notevoli progressi nel suo approccio alla gara e al combattimento, e che oggi avrebbe sicuramente meritato di più. Stesso piazzamento anche per Leonardo Zuccheri (73kg – U15) che ha mostrato buone cose nella nuova categoria di peso. Settimo posto per Giovanni Rodaro (73kg – U18), anche lui protagonista di una buona prova. Non hanno superato i turni iniziali invece Andrij Vovk (55kg – U15), Valentina Barcobello (63kg – U15), Lorenzo Lamanna (66kg – U15), Enrico Domancic e Simone Vidotti (73kg – U15).

“Nel complesso siamo più che soddisfatti, tutti i ragazzi di sono battuti senza risparmiarsi e questo era l’obiettivo di giornata – è stato il commento di coach Agnese. –  Torniamo a casa con alcune prove individuali davvero di spessore e in generale con tanti buoni spunti su cui lavorare. Un grosso in bocca al lupo ed un abbraccio da tutti noi a Sofia, quest’infortunio non ci voleva proprio… ti aspettiamo presto in tatami!”

I commenti sono chiusi