Tricolori U15, Roncastri (7°) e Rodaro “poteva andare sicuramente meglio”

È stato un settimo posto, quello ottenuto nei 66 kg al campionato italiano Esordienti B, che ha lasciato l’amaro in bocca a Lorenzo Roncastri, così com’è accaduto a Giovanni Rodaro che, nella stessa categoria, dopo una bella e netta vittoria è stato sconfitto due volte. È andata così la prima giornata nel PalaPellicone per gli atleti del Dlf Yama Arashi Udine, con una partenza brillante di Rodaro, ippon a Buburuzanu (Le Sorgive) e Roncastri, ippon a Villano (Accademia dello Sport). Giovanni Gabriel a quel punto è stato superato da Perfetti (Nuova Florida), mentre Lorenzo ha superato il turno per wazari a spese di Roma (Jigoro Kano Torino). Con l’accesso alla semifinale in palio, Roncastri è stato fermato da Veneziani (Polisportiva Ottavia) e, nel recupero, dopo la vittoria per Nippon su Loddo (Renshu Club Samurai), ha trovato nuovamente la sconfitta con Angileri (Olimpia Club Monterotondo), mentre il percorso di Rodaro si è fermato di fronte a Cristallini (Poeti del Judo). “Oggi poteva andare sicuramente meglio - ha detto Giovanni Gabriel Rodaro - ho avuto un pò di sfortuna con il sorteggio, ma non importa perchè è stata ugualmente un’esperienza. A questo punto la sola cosa che conta e che devo fare, è migliorare e puntare a riscattarmi nella prossima occasione”. “Sicuramente questa sconfitta mi amareggia molto - ha detto Lorenzo Roncastri - pensavo di arrivare sul podio, invece ho perso lucidità e non sono riuscito ad esprimermi al massimo. Questo, al momento, è un limite che fatico a superare, ma sul quale continuo a lavorare e so che lo supererò, perchè mi impegnerò di più e perchè voglio vincere!”. Domenica è il turno di Sara Salvadori ed Eva Castellani.
Queste le medaglie del primo blocco delle categorie maschili.
42: 1. Antonio Esposito (Nippon Napoli), 2. Emiliano Lattanzi (Harmony Club), 3. Alexander Jelic Arenaza (Akiyama Settimo) e David Vinciguerra (Ippon Club)
46: 1. Davide Errichiello (Akiyama Settimo), 2. Lorenzo Amerighi (Judo Piombino), 3. Giulio Muzzi (Cus Siena) e Gabriele Marsiglia (Judo Club Leone)
55: 1. Nicolò Manusia (Accademia Giaveno), 2. Yuri Brescia (Accademia Santena), 3. Stefano Garnero (Akiyama Settimo) e Alessandro Calvi (Banzai Cortina Roma)
66: 1. Tommaso Perfetti (Fitness Club Nuova Florida), 2. Alessandro Giglioli (Kumiai), 3. Edoardo Bastiani (Kodokan Gubbio) e Cristiano Cristallini (Poeti del Judo)
+81: 1. Lorenzo Paradiso (Judo Club Ronin), 2. Filippo Armano (Judokwai Mestre), 3. Serri Taho (Equipe Emilia Judo) e Giuseppe Fede (Tomita)

I commenti sono chiusi