Cargnelutti d’argento nel Grand Prix U18 a Catania, Kamano 10 punti…

Quattro vittorie e secondo posto nei 66 kg per Francesco Cargnelutti a Catania nella Dynamic Cup, prova del Grand Prix cadetti, ma prove positive anche quelle di Sofia Cittaro, settima nei 57 kg con due vittorie e Leonardo Zomero, nono nei 55 kg con due vittorie, di Leonardo Di Marco, 17esimo nei 73 kg con una vittoria, mentre sfortunatissima la gara di Michelle Kamano nei 63 kg che, impattando il piede sull’angolo di un tatami, si è procurata una ferita sotto l’alluce suturata in ospedale con dieci punti. Il coach Milena Lovato ha prontamente accompagnato Michelle all’ospedale e, gentilmente, alcuni coach di club regionali (che si ringraziano pubblicamente) si sono resi disponibili per seguire chi, del Dlf Yama Arashi, doveva ancora salire sul tatami e fra questi, Sofia Cittaro e Margherita Cantarutti. Ed è questo il commento di Sofia Cittaro: “Nonostante i problemi “tecnici” avuti durante la gara, per i quali sono stata seguita da Valentino del Dojo, e mi sono trovata molto bene, sono abbastanza contenta di ciò che ho fatto anche se, ovviamente, puntavo più alto. Settimo posto con 4 incontri fatti, affrontando anche avversarie di un certo livello già incontrate in precedenza. Credevo molto in me stessa oggi e mi dispiace non essere riuscita a farlo fino all’ultimo, quando avrei dovuto stringere i denti ancora di più. Su questo devo migliorare ancora e al più presto”. Già rientrati a Udine i cadetti, domenica a Catania gareggia Arianna Stacco seguita da Milena Lovato. Nelle foto, Michelle Kamano, ritornata serena dopo l'incidente, in aeroporto in attesa del ritorno a Udine.

I commenti sono chiusi