Bartole e Marchiò a Zagabria per il Grand Prix post-Mondiale

Trieste, 12 settembre 2014. Ci sono cinquanta nazioni e quattrocento atleti a Zagabria per il Grand Prix che, da venerdì a domenica, assegnerà le prime medaglie che contano dopo i recenti mondiali a Chelyabinsk. La squadra azzurra guidata dal DTN triestino Raffaele Toniolo e composta da 21 elementi, comprende anche Anna Bartole ed Elisa Marchiò. Il sorteggio dei 48 kg ha posto la Bartole (che gareggia venerdì) di fronte alla stessa avversaria che le ha inflitto l’ultima sconfitta internazionale, la portoghese Leandra Freitas, che la eliminò al primo turno dell’Open a Roma in febbraio. Sorteggio in salita anche per Elisa Marchiò, che salirà sul tatami domenica e se la vedrà subito con Iryna Kindzerska, atleta ucraina che nella classifica mondiale precede la triestina soltanto di qualche posizione (34^ una, 39^ l’altra), ma vanta un 2-0 a favore negli scontri diretti. Questi tutti gli azzurri in gara, Fabio Andreoli, Carmine Di Loreto (60), Emanuele Bruno, Matteo Piras (66), Marco Maddaloni, Andrea Regis (73), Giovanni Carollo, Matteo Marconcini (81), Luca Ardizio, Vincenzo D’Arco (100), Alessio Mascetti (+100), Anna Bartole, Valentina Moscatt (48), Odette Giuffrida (52), Martina Lo Giudice (57), Edwige Gwend (63), Jennifer Pitzanti, Valeria Ferrari (70), Assunta Galeone, Lucia Tangorre (78), Elisa Marchiò (+78).

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento