Il bronzo di Lahboub al Friuli, ma Trieste sbanca in campo femminile

Ostia, 1 dicembre 2013. Medaglia di bronzo ai campionati italiani under 15 a Ostia per Mohamed Lahboub, atleta del Fenati Spilimbergo affidato recentemente alla guida di Walter Argentin. Ed il lavoro del maestro friulano ha portato già i primi risultati con la brillante gara ai tricolori di Mohamed Lahboub, protagonista di ben cinque incontri negli 81 kg. Partita bene con una netta vittoria sul foggiano Giuseppe Fasano (Kerinos), la gara dello spilimberghese ha incontrato un ostacolo nei quarti di finale, dov’è stato fermato dal marchigiano Nicolò Passalacqua del Ken Otani Filittrano. Recuperato, Mohamed Lahboub ha infilato un percorso netto di tre vittorie su tre (su Oscar Manzoni, Emanuele Carletti e Nicola Muccioli) che lo hanno accompagnato fino sul podio per il terzo posto, a pari merito – guarda caso - con quello stesso Passalacqua che l’aveva sconfitto in precedenza. Il risultato di Mohamed Lahboub fra l’altro, ha rappresentato l’unica medaglia maschile dell’intera regione, ma anche la sola per la pattuglia friulana dell’intero campionato. Fortunatamente però non è stata l’unica prestazione positiva dei giovani friulani, che hanno meritato ottimi piazzamenti con Betty Vuk del Judo Club Tolmezzo e Matteo Turco del Dlf Yama Arashi Udine, che sono arrivati fino ai piedi del podio per due quinti posti, rispettivamente nei 66 e nei 70 kg. Bravi anche Lorenzo Coceancigh (Dlf Yama Arashi), che si è classificato settimo nei 55 kg, Carlotta Finotto del Dojo Udine nei 48 kg e Riccardo Lagni dello Skorpion nei 40 kg, che con una vittoria si sono messi in luce per classificarsi entrambi al nono posto, mentre Giovanni Rosso (Skorpion), Roberto Errath (Dlf Yama Arashi) si sono dovuti accontentare dell’undicesima posizione, Ivan Grando (Skorpion) della diciassettesima ed Arianna Stacco (Dlf Yama Arashi), sconfitta negli spareggi, trentatreesima. Di grande rilievo invece, è stata la prova delle ragazze triestine che hanno conquistato ben quattro medaglie, due d’oro per i titoli italiani di Cristina Visentin nei 40 kg e Denise Lorenzoni nei 52 kg, una medaglia di bronzo nei 63 kg con Elisa Toniolo, che hanno assegnato alla Ginnastica Triestina il primato nella classifica per società femminile, ma anche una medaglia d’argento nei +70 kg con Alessia Ovsec, che assieme al settimo posto nei 63 kg di Desirè Sterle ha portato l’U.S. Muggesana alla decima piazza della classifica per società.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento