Mondiali U21 a Lubiana, l’Italia è in salute

Lubiana (Slo), 26 ottobre 2013. Nicholas Damico non ha regalato altri exploit alla spedizione azzurra impegnata nel campionato del mondo juniores a Lubiana che ha registrato una partecipazione di 74 nazioni e 606 atleti. Dopo la vittoria su Jose Merlin (Ecu), il diciannovenne piemontese che vanta in carriera due terzi posti agli Europei (nel 2012 junior e nel 2010 cadetti) è stato fermato dal sudecoreano Leehyun Kim, completando così l’avventura mondiale della squadra italiana che ha impegnato sedici atleti ed ottenuto un primo, un terzo ed un quinto posto. “Nicholas ha commesso un errore nel passaggio dell’azione da in piedi a terra ed è sfumata così un’altra presenza nel final-block, ma su questo aspetto lavoreremo molto fin dal prossimo raduno – ha detto il DTN Raffaele Toniolo – Questo mondiale junior ha regalato all’Italia la migliore prestazione di sempre, che segue il risultato della scorsa settimana alle European Open a Ostia e Glasgow, quindi posso ripetermi nel dire che godiamo di buona salute. Se con l’aiuto dei club riusciremo ad incrementare l’esperienza internazionale dei nostri atleti, potremo davvero compiere altri ed importanti passi in avanti”. Il Giappone, dodici medaglie con tre d’oro, quattro d’argento e cinque di bronzo, si è piazzato al primo posto del medagliere seguito dalla Russia (3-0-0) e dalla Germania (1-1-3).
-78 kg
1. YOSHIMURA, Shiori JPN
2. SOARES, Samanta BRA
3. MALONGA, Madeleine FRA
3. MATIC, Brigita CRO
+78 kg
1. INAMORI, Nami JPN
2. WEISS, Carolin GER
3. FACCHOLLI, Sibilla BRA
3. TAUBE, Clarissa GER
-100 kg
1. REYES, Kyle CAN
2. KIM, Leehyun KOR
3. NIKIFOROV, Toma BEL
3. OGAWA, Ryuko JPN
+100 kg
1. KRIVOBOKOV, Anton RUS
2. ULZIIBAYAR, Duurenbayar MGL
3. MATIASHVILI, Levani GEO
3. SILVA, Ruan BRA

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento