LBO Bagnoli podio

Lorenzo Bagnoli è d’oro nell’European Cup Senior a Londra

Udine, 12 maggio 2013. Oro a Londra per Lorenzo Bagnoli, che si è classificato al primo posto dei 90 kg nel London British Open, prestigioso torneo classificato Top Ranking nel circuito European Cup Senior e che ha registrato la partecipazione di 324 atleti da 27 nazioni. Il successo ottenuto nel K2 Crawley Sport Hall dal ventinovenne campione italiano assoluto 2013 è stato perentorio, a ribadire una condizione di forma apparsa brillante anche due settimane fa in occasione dei campionati d’Europa a Budapest. Ma se il sorteggio agli Europei è stato penalizzante per l’udinese, che più di tutti ha saputo mettere pressione al russo Kirill Denisov poi vincitore del titolo, a Londra la musica è stata decisamente diversa, in quanto Bagnoli è testa di serie nell’European Ranking List, in virtù dei risultati ottenuti a Belgrado (secondo in ottobre) ed a Malaga (terzo in novembre). Ci ha messo poco più di un minuto Lorenzo Bagnoli per sbarazzarsi di Nicholi Daley, l’inglese affrontato al primo turno e schiantato con un ippon di tani otoshi. Nell’incontro successivo invece, l’udinese non si è scomposto quando il britannico Gary Hall è passato in vantaggio con una tecnica valutata waza ari, perché sulla stessa azione ha preso il sopravvento inchiodandolo a terra per il conteggio valido per l’ippon. Particolarmente agguerrita è stata anche la semifinale disputata con Michael Horley, reduce dalla vittoria sul forte tedesco Aaron Hildebrand, ma a mettere più pepe alla sfida è il precedente di Malaga, quando Bagnoli e Horley si sfidarono nella finale per il terzo posto e l’inglese rimase ai piedi del podio. Anche a Londra Lorenzo Bagnoli e Michael Horley se le sono suonate senza risparmiarsi nulla, arrivando allo scadere del tempo con un waza ari per parte, ma con tre sanzioni all’inglese rispetto alle due inflitte all’udinese, che è approdato così in finale. A contendergli il primo posto è stato l’altro azzurro in gara, il ventunenne Fabio Miranda, giovane emergente del judo azzurro che soltanto un mese fa si è opposto all’udinese nella finale a Catania con in palio il tricolore. Ed anche questa volta Lorenzo Bagnoli è stato più bravo, meritando il gradino più alto del podio per farsi mettere al collo un’altra medaglia d’oro.

L'articolo ti è piaciuto?
Condividilo sui social!

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
In evidenza

Articoli recenti

L’importanza dell’AGONISMO

Alpeadriajudo si pregia offrire ospitalità al Maestro Pierluigi Comino che presenta una serie di articoli su JUDO attualità, laddove “per attualità intendo anche riferimenti utili ad

Leggi tutto »