Al via la campagna “RIPORTA IL JUDOGI”

In questi giorni stiamo rientrando in tatami anche con i giovani agonisti e ci siamo accorti che… siamo diventati tutti più grandi, più “lunghi”… tanto che ad allenamento è diventata consuetudine trovare ragazzi con maniche del kimono a “tre quarti” e pantaloni “alla pescatora”!

Un “fenomeno”, questo, tipico dell’età adolescenziale e che in quest’anno così strano sembra ancora più evidente visto che, tra uno stop per covid e l’altro, ci siamo trovati a mettere il judogi addosso a distanza di mesi, con i nostri ragazzi che nel mentre sono cresciuti cm su cm.

Ed è per questo motivo che, cercando di trovare una soluzione “inter nos”, abbiamo deciso di lanciare la campagna “RIPORTA IL JUDOGI” attraverso la quale chiediamo una mano ai nostri associati che ne hanno la possibilità: aiutateci a “ripinguare” le nostre scorte così da trovare un kimono adatto per tutti!

Il nostro magazzino è formato ormai da centinaia di judogi, cresciuto negli anni in seguito ad acquisti e donazioni: questo grazie soprattutto al rapporto avuto per anni con l’azienda romana Europa Sport Srl ma poi anche grazie alla borsa di studio “Luciano Lovato”, cui partecipò l’European Judo Union inviandoci più di 100 kimoni.

Ormai da una quindicina di anni allo Yama Arashi i pre-agonisti ricevono in prestito il judogi all’inizio dell’anno, ma anche gli amatori e gli agonisti hanno la possibilità di “pescare” nei nostri armadi all’occorrenza… ci si può trovare dentro di tutto!

Stai facendo il cambio di stagione? Ti sei accorto che hai ancora qualche judogi da restituire oppure ti è piccolo? Portalo al campo oppure in palestra… Troverà un proprietario in un battito di ciglia!!!

I commenti sono chiusi