Una judoka la giovane vittima del terremoto a Zagabria

Aveva soltanto 15 anni e si chiamava Anamarija. Il Judo è stata una delle sue più grandi passioni, coltivata con entusiasmo e condivisa con tante amiche e coetanei del corso che frequentava nel Judo Klub Lika Zagreb, il club di Miro Novkovic e Nikolina Simunic. Anamarija Carevic, classe 2004, era cintura blu ed è lei, purtroppo, l’unica vittima del terremoto che ha colpito Zagabria domenica scorsa. Un terremoto percepito anche in Italia che ha danneggiato molti edifici della capitale croata e provocato crolli. Uno di questi ha coinvolto Anamarija ferendola gravemente. Ha resistito fin che ha potuto, ma lunedì i sogni della giovane e sfortunata judoka si sono spenti definitivamente. Gli effetti del terremoto che ha spezzato la giovane vita di Anamarija sono stati enfatizzati dalla contemporanea emergenza per il coronavirus ed anche se le scosse non hanno superato la magnitudo 5,5 hanno provocato soltanto qualche decina di feriti non gravi.

I commenti sono chiusi