Sport e Salute «Le nomine entro fine mese»

«L’età anagrafica sta perdendo significato, è l’età biologica che conta. Cioè la capacità funzionale». Lo stato di forma, si direbbe nel linguaggio sportivo, dell’individuo. Il presidente Maurizio Casasco ha aperto ieri il congresso della Federazione Medico-Sportiva. Con lui c’erano anche i ministri Bussetti e Grillo (che si è poi dichiarata grande appassionata di nuoto davanti a Greg Paltrinieri, l’ospite a sorpresa della giornata) e il presidente del Coni Malagò, pronto per la visita della commissione Cio ai siti di Milano-Cortina che scatterà il primo aprile: «Siamo al rush finale, sono ottimista». La stessa parola usata dal sottosegretario Giorgetti. Viene confermata la linea governativa: ok alle spese per la sicurezza dei Giochi, ma anche a un contributo per opere olimpiche che possano diventare, a fine Giochi, patrimonio per i cittadini. Quanto alle nomine per Sport e Salute, il sottosegretario Valente chiede scelte di «discontinuità». Giorgetti promette una scelta «per la fine del mese».
Valerio Piccioni - La Gazzetta dello Sport di giovedì, 28 marzo 2019

I commenti sono chiusi