Medves a Zagabria per il suo primo Grand Prix

Udine, 27 settembre 2017. “Sono stranamente molto calmo, e potrebbe essere proprio questa l’arma in più e, allo stesso tempo, l’arma vincente!”. L’udinese Matteo Medves è pronto per il suo primo Grand Prix, che si disputerà a Zagabria da venerdì, giornata dei 66 kg, la categoria del 23enne delle Fiamme Oro, fino a domenica. Oro agli Assoluti ed argento alla Continental Open a Roma in febbraio, titolare agli Europei a Varsavia in aprile e quinto posto nella Continental Open a Bucarest in giugno e poi due settimane in Giappone in luglio, questo il percorso fatto da Matteo Medves adeguandosi alle indicazioni del DTN Kyoshi Murakami che, a questo punto, ha offerto l’opportunità di partecipare ad un Grand Prix. “A dire la verità, nei giorni scorsi, non mi sentivo molto bene, una sensazione di lentezza con gli attacchi che non partivano... adesso invece sono ritornato ad essere incisivo, buona resistenza, ritmo ed il peso è sotto controllo. Posso dire di essere pronto per questa gara, poi venerdì sul tatami si vedrà”. La squadra azzurra, che sarà guidata da coach Roberto Meloni, è composta da tredici atleti, Matteo Medves (66), Andrea Gismondo (73), Antonio Esposito (81), Nicholas Mungai (90), Giuliano Loporchio, Vincenzo D’Arco (100), e sette le donne con Francesca Milani (48), Giulia Pierucci (52), Martina Lo Giudice, Giulia Caggiano (57), Maria Centracchio (63), Carola Paissoni (70), Valeria Ferrari (78). Alla tappa dell’IJF World Tour a Zagabria saranno in gara 325 atleti da 51 nazioni. Pane per i denti di Matteo Medves!

I commenti sono chiusi