Ezio Gamba al Winter Camp 2017 con i nuovi coach della Russia

Udine, 6 dicembre 2016. Fra un mese prende il via la diciottesima edizione del Judo Winter Camp, in programma come di consueto nel GeTur Village a Lignano Sabbiadoro dal 4 al 7 gennaio 2017. A condurlo, in quest’occasione, saranno quattro campioni della nazionale russa guidata da Ezio Gamba, che gestiranno tre gruppi di lavoro separati di tecnica e randori, esordienti e cadetti, junior-senior maschi e junior-senior femmine. Si tratta di Arsen Galstyan, Tagir Khaibulaev, Kirill Voprosov, Sirazhudin Magomedov, quattro atleti che, dopo essere stati protagonisti di primo e primissimo piano sulla scena internazionale, intraprendono la strada tecnica seguendo un percorso virtuoso che Ezio Gamba spiega così: “Sono stati tutti dei campioni fra i primi venti posti della ranking list mondiale, evidenziano un livello tecnico eccellente che spazia dall’acrobaticità alle più diverse applicazioni di uchi mata, seoi nage vari, ecc, con una componente di umiltà e modestia che li rende particolarmente adatti al coaching ed efficaci nei rapporti umani. Nell’ambito dell’estensione dell’incarico che mi è stato affidato, li ho considerati tutti all’altezza per entrare da subito a far parte dello staff tecnico russo. Naturalmente alcuni inizieranno con il settore cadetti, altri con gli junior, qualcuno con i senior. Ritengo sia un percorso opportuno da intraprendere sempre alla conclusione della carriera agonistica di un atleta, consigliandolo di chiudere un momento prima del declino, proponendo un’opportunità per rimanere nel mondo del judo, nell’ambito più compatibile con le attitudini individuali, dall’arbitraggio al tecnico sul tatami, dalla preparazione fisica allo sparring partner. È così che sto coinvolgendo tutti gli atleti, in modo da costruire per il judo un futuro migliore, auspico anche che questo percorso venga percepito e replicato anche dalle altre nazioni. Molte già lo fanno, e fra queste c’è anche l’Italia, ma è importante che questo messaggio passi con una forza maggiore, che maturi fino a dare la consapevolezza al campione di avere comunque un’altra opportunità per rimanere nel mondo che ha amato e per anni lo ha visto fra i protagonisti. Che lo induca a scegliere di cambiare prima che calino le motivazioni e si affrontino gare per le quali non ha più lo spirito né le cartucce”. Fra gli altri hanno confermato la presenza al Judo Winter Camp 2017 anche Tina Trstenjak e Georgii Zantaraia, ma per loro, così come per molti altri, il solo scopo è quello di allenarsi bene, tecnica e randori adeguati a tutti i livelli.
wjc-2017_ita
wjc-2017_eng
ezio-gamba-02 ezio-gamba-03

I commenti sono chiusi