Mondiali, l’Italia non fa miracoli, Iliadis e Alvear sì

Chelyabinsk, 29 agosto 2014. Nessun miracolo per l’Italia nella quinta giornata dei Mondiali a Chelyabinsk. Il sorteggio proibitivo lasciava intendere che soltanto con un guizzo i quattro azzurri in gara avrebbero potuto fare strada nel tabellone. Guizzo che ha trovato Jennifer Pitzanti al primo turno dei 70 kg, ippon a Sally Conway (Gbr), salvo fermarsi di fronte a Onix Cortes Aldama (Cub), poi terza. Il percorso di Assunta Galeone nei 78 kg ha incontrato subito Mayra Aguiar (Bra) che, sconfitta l’azzurra, ha proseguito imbattuta fino alla conquista del titolo iridato. Giulia Cantoni (70) e Walter Facente (90) invece, si sono arenati di fronte ai francesi Fanny Posvite e Alexandre Iddir. Terzo oro mondiale per Ilias Iliadis (Gre) nei 90 e Yuri Alvear (Col) nei 70. Sabato ultima giornata di gare individuali con +78 kg, 100 e +100 kg, con Alessio Mascetti che affronta subito Adam Okruashvili (Geo). 90 kg: 1) Ilias Iliadis (Gre); 2) Krisztian Toth (Hun); 3) Varlam Liparteliani (Geo) e Kirill Voprosov (Rus); 70 kg: 1) Yuri Alvear (Col); 2) Karen Nun Ira (Jpn); 3) Onix Cortes Aldama (Cub) e Katarzyna Klys (Pol); 78 kg: 1) Mayra Aguiar (Bra); 2) Audrey Tcheumeo (Fra); 3) Kayla Harrison (Usa) e Anamari Velensek (Slo).

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento