Cargnelutti, bronzo a Nocera, oro a Trieste per Margherita, Virginia e Federico

Un terzo e due quinti posti a Nocera Inferiore nel Grand Prix U21, tre primi e quattro quinti posti invece nel capoluogo giuliano, in occasione del 41° Trofeo Città di Trieste. Sono stati questi i risultati ottenuti dagli atleti del Dlf Yama Arashi in occasione dei due appuntamenti nei quali sono stati impegnati ieri, domenica 1 dicembre. Francesco Cargnelutti si è classificato al terzo posto nei 66 kg a Nocera Inferiore superando Carlo Kallchista (Samurai Spello), Andrea Bertuzzi (Budokan Bologna) e, dopo essere stato sconfitto da Alessandro Bosis (Besanese), si è imposto nella finale per il bronzo su Simone Muzzi (Cuz Siena). Una buona gara è stata anche quella di Lorenzo Coceancigh, quinto nei 73 kg con le vittorie ottenute su Matteo Murasecco (Samurai Spello), Alberto Dario (Jigoro Kano Vicenza), Vittorio Maglione (Judo Treviso), cui sono seguite le sconfitte con Andrea Scivoletto (Koizumi Scicli) e Federico Venè (Stamura). Quinto posto anche per Sofia Cittaro nei 52 kg, che ha incontrato due avversarie di livello quali Miriam Leone (Judo Club Leone) e Sara Russo (Akiyama), mentre il ritorno alle gare di Roberto Errath ha compiuto un altro passo nonostante la sconfitta nei 73 kg con Stefano Stacconi (Pol. Ottavia). Tre medaglia d’oro invece, sono state messe al collo dei nostri atleti a Trieste, grazie ai successi ottenuti da Margherita Cantarutti nei 70 kg U18, Virginia Follador nei 48 kg U15 e Federico Valenti Bruseschi nei 60 kg U13, ai quali si sono aggiunti i quinti posti di Savina Daja, Simone Vidotti, Ruven Fait, Alessandro Zatti, che hanno contribuito al settimo posto meritato dal club nella classifica per società.

I commenti sono chiusi