Mosaico e Tiberi, quando il judo diventa emozione

Brillano le medaglie d’oro di Iole, Francesca, Gianmaria e Riccardo nei Trofei Città del Mosaico e Memorial Tiberi a Spilimbergo. Si tratta di Iole Alzetta del Montereale, Francesca Roitero e Gianmaria Zoff dello Skorpion, Riccardo De Marin del Tamai che hanno ottenuto vittorie belle ed entusiasmanti, accompagnate anche dall’argento di Francesco Sanapo (Shidokan) e dal bronzo di Itan Zanin (Tamai), Axel Andrijczuk (Shidokan), Kail Basset (Dojo Sacile) e Luca Pigozzo (S.Vito). Successo per i lombardi dell’Isao Okano Club nel Città del Mosaico e degli ungheresi del Leanyvari nel Tiberi, ma se le gare sono state appassionanti e scorrevoli, come apprezzato da Fabrizio Forneron, il fiduciario locale del Coni, tutto ha funzionato a meraviglia “dalla diretta streaming predisposta per tutti i 4 tatami – ha detto Maria Grazia Perrucci, responsabile dell’organizzazione Fenati – alla celebrazione del titolo mondiale U18 appena conquistato da Veronica Toniolo ad Almaty, con il settimo posto di Asya Tavano. Ma sono tanti i messaggi di ringraziamento e complimenti che stiamo ricevendo dai club intervenuti. Siamo stanchi, ma soddisfatti e ringraziamo per la collaborazione il Comune, il CRAF ed il super-staff Fenati. Un grazie particolare va alla famiglia Fratini, Daniela, Elena e Juan, il compagno di Elisabetta (assente perché ad Almaty), che hanno messo anima e cuore in quest’iniziativa promossa 55 anni fa da Elio. “È stata un’esperienza fantastica –ha concluso l’arbitro mondiale Roberta Chyurlia- a partire dall’incontro con i ragazzi della scuola media Partenio, si è parlato del ruolo della donna nello sport e d’integrazione razziale, all’incontro con tecnici, arbitri ed atleti, un momento di crescita e confronto costruttivo, infine la gara, un bellissimo salto nel passato in un’atmosfera familiare. Davvero emozionante”.

Risultati Tiberi - Risultati Mosaico

I commenti sono chiusi