Judo, non è solo combattimento! Piantati 50 alberi a Piani di Luzza

Judo non è soltanto prese, proiezioni, leve ed immobilizzazioni. Judo insomma, non si ferma al combattimento sul tatami, ma può essere anche molto altro. Qualche giorno fa per esempio, a Piani di Luzza, una delegazione di judoka della regione ha messo a dimora una cinquantina di piante per ripopolare un’area devastata dai violenti eventi atmosferici dello scorso ottobre. L’evento parte da un’iniziativa dell’IJF (la Federazione Mondiale di Judo) che celebra il World Judo Day promuovendo ogni anno valori diversi. E dopo Rispetto (2011), Judo per tutti (2012), Perseveranza (2013), Onore (2014), Unità (2015), Judo per il mondo (2016), Coraggio (2017) ed Amicizia che, nel 2018, ha promosso oltre 200 progetti da 80 nazioni, per il 2019 il tema è ‘Pianta un albero’. “Insieme per progredire è uno degli insegnamenti di Jigoro Kano, fondatore del judo – ha detto Sandro Scano, responsabile Judo Fijlkam Fvg - ed è l’essenza di quello che abbiamo fatto a Piani di Luzza assieme alla Regione ed il Corpo Forestale regionale che, a sua volta, festeggia i 50 anni di attività, al Bella Italia Village ed al Comune di Forni Avoltri. Il Progetto ‘Plant a tree’ coinvolge e sensibilizza i nostri ragazzi sui temi ambientali, ma valorizza anche i rapporti fra le istituzioni per il bene comune, qualsiasi esso sia”.  “L’iniziativa è lodevole - ha detto l’assessore regionale alle Foreste Stefano Zannier - un importante segnale di attenzione. Ma non è solo una questione di equilibrio ambientale e di protezione della natura: l’impegno che dobbiamo dedicarci sempre più alla sostenibilità ambientale e ragionare sul fatto che il legno che si ricava dalle foreste può avere, in prospettiva, utilizzi sempre più ampi fino a sostituire le materie plastiche e le resine sintetiche, per un’alternativa decisamente più sostenibile. Una prospettiva che la nostra regione non mancherà di favorire, con l’obiettivo di fare del Friuli Venezia Giulia già nel 2020 una regione plastic free”. Assieme al vicepresidente FIJLKAM Fvg Sandro Scano ed all’assessore Stefano Zannier, hanno preso parte all’iniziativa il Dirigente della Regione Fvg Rinaldo Comino, gli ispettori forestali Gabriele Cragnolini ed Enrico Romanin, il sindaco di Forni Avoltri, Sandra Romanin e l’assessore comunale, Manuele Ferrari e Carlo Zilli per Bella Italia. Tutto questo perché il World Judo Day, che si celebrerà il 28 ottobre, anniversario della nascita di Jigoro Kano, quest’anno è dedicato all’operazione ‘Plant a tree’. Tutto questo perché judo, è anche sinergia, collaborazione, sensibilizzazione.

I commenti sono chiusi