Brilla l’oro di Cargnelutti a Policoro, splendido bronzo per Sofia Cittaro!

E’ stata una prova sicuramente molto positiva quella che hanno offerto i cadetti dello Yama Arashi Udine a “Matera Capitale Europea”, ultima tappa del Grand Prix Cadetti-Junior 2018.
La competizione, disputata al PalaErcole di Policoro, ha visto sfidarsi nella giornata di oggi, dedicata agli U18, oltre 300 atleti provenienti da tutta Italia: nonostante l’agguerrita concorrenza però anche stavolta i “nostri” si sono fatti valere.
E’ stata una gara perfetta, come ha sottolineato coach Milena Lovato, quella che ha disputato Francesco Cargnelutti, vincitore della categoria dei 66kg grazie a 5 successi: l’udinese migliora così il piazzamento conquistato meno di un mese fa alla Dynamic Cup, dove fu secondo. “Sono molto contento del risultato, mi sono divertito tanto” sono state le parole di Francesco sulla via del ritorno a casa.
Performance con qualche errore ma compensato da tanta “generosità” per Sofia Cittaro, che ha meritato uno splendido bronzo nella categoria dei 57 kg con 4 vittorie caratterizzate da diverse ottime soluzioni tecniche.
E’ un quinto posto che lascia un po’ di amaro in bocca ma che allo stesso tempo le fa tanto onore, quello che ha raccolto Michelle Kamano nella categoria 63kg: nonostante l’infortunio patito un mese fa e il conseguente stop quasi totale dagli allenamenti, Mishu ha voluto comunque esserci a Policoro e si è battuta come lei sa fare. Due i successi per lei prima dello stop contro la vincitrice di categoria e, nella finale per il bronzo, contro l’atleta del Preneste Capanni.
Stesso numero di vittorie ma 7° posto finale per Leonardo Zomero, impegnato nella categoria 55kg: piazzamento “stretto” per lui, che saprà sicuramente reagire a questo momento di difficoltà a partire già dai prossimi impegni.
Si è fermata invece al primo turno la gara di Margherita Cantarutti che, impegnata nei 63kg, non è riuscita ad avere la meglio su un’avversaria più esperta di lei: la sua prova, come quelle delle scorse tappe, fa “esperienza” in vista del prossimo anno.

I commenti sono chiusi