Judo e Karate FVG a Senigallia, due discipline per un solo Fijlkam-Team

Udine, 24 settembre 2017. Le gare della quarta edizione del Trofeo Coni sono terminate e la delegazione Coni FVG ha intrapreso il viaggio di ritorno da Senigallia. Mentre il pullman percorre la strada verso casa, si completa il quadro delle impressioni ed emozioni della squadra FIJLKAM FVG. Dopo il Team del judo è il turno del Karate che, insieme, hanno saputo fare un’unica Squadra! Niente, neanche noi siamo riusciti a salire sul podio – ha detto il tecnico accompagnatore Anna Devivi – siamo stati eliminati dall’Emilia Romagna. Purtroppo con tre soli atleti, perchè il problema del peso così ci ha costretti, una è stata esclusa al peso ed un altro nemmeno è partito. Gli altri sono stati bravi, ma non sono stati sufficienti per passare il turno. Il livello è stato e l’esperienza molto positiva”.
 
Daniele Dagri (40, Karate Do Trieste): “Trasferta indimenticabile, nuovi amici e da questa gara ho capito i miei errori e sono riuscito a controllare la mia rabbia e condurre, almeno in parte e sempre meglio il combattimento”.
 
Mattia Copetto (61, Sporting Karate S. Daniele): “Mi è piaciuto molto, sono stato fortunato per la vittoria a tavolino, ma deluso allo stesso tempo perchè avrei preferito combattere”.
 
Morgana Ghinexi (42, Bushido Dojo Udine): “Nonostante io non abbia potuto prendere parte alla gara perchè non sono rientrata nel peso, è stata una bellissima esperienza che mi ha consentito di assistere ad una gara di alto livello”.
 
Margherita Plani (53, Karate Do Trieste): “La trasferta è stata un opportunità per testare la mia emotività ed è stata la prima volta che sono riuscita a controllarla”.
 
Anna Devivi (tecnico-accompagnatore): “I ragazzi del karate sono stati bravi rispetto alle loro poche esperienze importanti, hanno tutti dato il massimo e questo è stato importante per la loro formazione e per l’umore”.

I commenti sono chiusi