#JudoWorlds2017 La caduta degli Dei! è così la seconda giornata a Budapest

Budapest, 29 agosto 2017. Campionato del mondo a Budapest, seconda giornata. È la giornata di Odette Giuffrida e Fabio Basile che, nella Làszlo Papp Sportarena, cercano la conferma del valore acquisito un anno fa alle Olimpiadi. Fabio Basile, dopo aver superato Simon Yacoub, ha incrociato la strada con An Ba-Ul. Il match, una replica della finale olimpica, è mostruosamente bello e non merita la conclusione che gli viene riservata: uno shido. Altri se ne sarebbero potuti riconoscere, da una parte e dall’altra, ma non è stato fatto per rispetto di una grandissima sfida, combattuta da due grandissimi campioni. Perché decidere così chi dei due doveva essere il migliore? Oggi è andata così, ma il dubbio sul migliore è rimasto. A Fabio Basile è rimasta anche tantissima rabbia. Poi c’è stata Odette Giuffrida che, liquidata Kristine Jimenez, ha ripetuto a sua volta la sfida con Malijnda Kelmendi. La conclusione è stata fin troppo rapida, tre shido e Odette è stata messa fuori. Una rabbia diversa questa, ma sempre rabbia è. E per le parole si deve attendere. Ma questa giornata non è stata clemente poi nemmeno con An Baul, rimasto fuori dal podio, nè con Maijlinda Kelmendi, che non solo è rimasta fuori dal podio, ma ha perso un’imbattibilità che durava da 1.033 giorni, oltre 33 mesi. Quando, l’1 novembre 2015, fu sconfitta da Erika Miranda. Oggi ha perso due volte, da Ai Shishime e, nuovamente, da Erika Miranda. La rabbia in Casa Italia si è dissolta prima dell’inizio del final-block, quando è stata dedicata a Franco Capelletti la cerimonia ufficiale per attribuzione del decimo dan. “E’ un sogno che si avvera – ha detto con la voce commossa Franco Capelletti – e mi piacerebbe vivere ancora a lungo per continuare a ricordarlo. E continuare a sognare”.
52
1) Ai Shishime (JPN)
2) Natsumi Tsunoda (JPN)
3) Natalia Kuziutina (RUS)
3) Erika Miranda (BRA)
66
1) Hifumi Abe (JPN)
2) Mikhail Puliaev (RUS)
3) Vazha Margvelashvili (GEO)
3) Tal Flicker (ISR)

I commenti sono chiusi