Settimo posto di Matteo Medves nell’European Cup Senior a Belgrado

Udine, 9 ottobre 2016. Con tre vittorie e due sconfitte nei 66 kg, l’udinese Matteo Medves si è piazzato al settimo posto nell’European Cup Senior a Belgrado, torneo con 331 atleti di 30 nazioni. La sensazione post-gara del 22enne atleta delle Fiamme Oro è di perplessità: “non mi sono sentito in palla fin dal primo incontro... – ha detto - paura ad entrare, troppo attendista... non ho combattuto come so fare”. Medves non cerca delle scuse, ma delle spiegazioni in grado di dargli delle risposte. “Forse perché questa volta ho fatto fatica a calare il peso, non lo so... – ha aggiunto - Poi dopo il terzo incontro male proprio, ho preso una botta in testa e mi si è proprio staccato il cervello, pure ora sono ancora tutto rintronato”. Matteo Medves, che ha superato Marko Grandic (Srb) per due sanzioni, Bence Boros (Hun) per due yuko a uno, è stato sconfitto da Strahinja Buncic (Srb) per ippon, mentre era in vantaggio di waza ari, ha vinto nei recuperi con Jari Vorstenbosch (Ned) per yuko, quindi ha perso con Denis Jurakic (Srb) per ippon, è stato arruolato nelle Fiamme Oro quattro mesi, soltanto qualche giorno prima dei campionati italiani assoluti in cui conquistò un brillante terzo posto. Da quel giorno però, se si esclude il torneo a squadre di Cogoleto il 10 settembre scorso, non ha avuto alcuna opportunità di confronto a livello internazionale, un ritardo che indubbiamente è pesato a Belgrado.

I commenti sono chiusi