Quattro friulani sul podio ai Tricolori junior, argento Vendramini e bronzo Mortal, Luri Meret e Roitero

Catania, 24 aprile 2016. Una è d’argento, altre tre sono di bronzo ed a conquistarle a Catania nel campionato italiano juniores sono stati quattro atleti friulani, i pordenonesi Marco Vendramini e Francesca Roitero e gli udinesi Nicola Mortal e Soraya Luri Meret. Ben due volte sul podio sono saliti gli atleti dello Skorpion Pordenone, che hanno meritato il secondo posto nei 66 kg con Marco Vendramini ed il terzo posto nei +78 kg con Francesca Roitero, mentre Nicola Mortal del Dlf Yama Arashi Udine e Soraya Luri Meret del Kuroki Tarcento hanno conquistato rispettivamente la medaglia di bronzo negli 81 kg e nei 70 kg. Tutte gare straordinarie quelle disputate dai quattro atleti friulani, che hanno saputo emergere in categorie molto impegnative. È il caso di Marco Vendramini, che ha replicato l’identico piazzamento ottenuto ai Tricolori 2015 e si è piazzato al secondo posto nei 66 kg con cinque vittorie, mentre tre sono state le vittorie ottenute da Francesca Roitero per il terzo posto nei +78 kg, rimanendo sul podio che l’anno scorso la vide sulla seconda piazza. Quattro vittorie invece, per il terzo posto di Nicola Mortal negli 81 kg. “L’incontro chiave è stato nei quarti, con Parlati – ha detto il coach Lorenzo Bagnoli - sotto di wazari Nicola ha risolto con il cinismo di chi è lì per vincere. E dopo la sconfitta in semifinale ha saputo resettare la testa e si è fatto trovare pronto all’appuntamento con la medaglia”. E tre vittorie, giuste per ritornare sul podio tricolore, le ha ottenute Soraya Luri Meret nei 70 kg, che si è imposta fra le altre, anche con Elisa Forte dell’Azzanese, poi piazzatasi al settimo posto. Sul podio anche la triestina Elisa Toniolo (Sgt), terza nei 63 kg ed altri piazzamenti friulani sono stati ottenuti da David Cacitti (Villanova), settimo nei 55 kg, Leonardo Puppini (Skorpion), decimo nei 73 kg e poi Giada Medves, Serena Callegari (Yama Arashi), Giovanni Tesolin, Mariasole Momentè (Azzanese), Alberto Ciardo (Dojo Sacile), Gloria Venchiarutti (Kuroki).
Finali junior femminili

I commenti sono chiusi