Alpe Adria, brilla l’oro della Luri Meret, l’argento di Scano. Sul podio anche Medves, Puppini e le triestine Palombini e Toniolo

Lignano, 25 gennaio 2015. Una medaglia d’oro con Soraya Luri Meret, una d’argento con Laura Scano, quattro di bronzo con Leonardo Puppini, Giada Medves, Marta Palombini ed Elisa Toniolo, sono sei le medaglie conquistate dagli atleti del Friuli Venezia Giulia nell’edizione numero venti del Trofeo internazionale Alpe Adria, torneo organizzato dal Dlf Yama Arashi Udine nel Palagetur a Lignano Sabbiadoro. Poco meno di mille gli atleti in gara, seicentosette nella classe cadetti, trecentosettantaquattro nella classe juniores, nove le nazioni rappresentate, ma al termine di due giornate di gare intense e tiratissime il primato ed il trofeo (un olio su tela dell’artista Erna Vukmanic) se li sono aggiudicati i torinesi dell’Akiyama, il club più forte d’Italia che, con quattro medaglie d’oro, tre d’argento e tre di bronzo, hanno preceduto il Nippon Napoli (4-2-1) ed il Fitness Nuova Florida (1-1-4). Primo dei team esteri è stato l’Upperaustria, che si è classificato al sesto posto, mentre i primi team del Friuli Venezia Giulia sono stati il Dlf Yama Arashi Udine e la Ginnastica Triestina, rispettivamente diciassettesimo e diciottesimo. Gara autoritaria e successo perentorio per la tarcentina del Kuroki Soraya Luri Meret, prima nei 70 kg classe juniores con tre vittorie ottenute nettamente su Alice Bellandi, Giorgia Novero ed Eleonora Ghetti, mentre sono state ben due le atlete FVG sul podio dei 63 kg juniores, Laura Scano del Dlf Yama Arashi Udine che ha messo al collo la medaglia d’argento e Marta Palombini della Muggesana, che ha meritato il terzo posto. Ancora due medaglie di bronzo sono state conquistate nelle gare riservate agli juniores con Leonardo Puppini dello Skorpion Pordenone, terzo nei 66 kg e con Giada Medves del Dlf Yama Arashi che ha meritato la medaglia di bronzo nei 57 kg. La sesta medaglia FVG è arrivata dalla classe cadetti ed Elisa Toniolo della Ginnastica Triestina, terza nei 63 kg è stata brava a meritarla, accompagnata però da cinque quinti posti, Lorenzo Coceancigh (Dlf Yama Arashi), Mohamed Lahboub (Fenati Spilimbergo), Cristina Visentin, Denise Lorenzoni (Ginnastica Triestina) ed Elisa Forte (Azzanese). Un riconoscimento speciale per il 20° Alpe Adria è stato tributato ai volontari del Dlf Yama Arashi Udine, a Maria Grazia Perrucci, alla Fijlkam, alla Getur, alla delegazione dell’Azerbaijan.
55: 1) Andrea Carlino (Akiyama Settimo); 2) Andrea Ingrassia (Judo Imola); 3) Alessandro Di Muzio (Judo Mestre 2001) e Davide Corsini (Judo Club Capelletti)
60: 1) Mario Petrosino (Star Judo Club); 2) Andrea Villari (Yama Arashi Messina); 3) Isaev Ramazan (Azerbaijan) e Lorenz Wildner (Creativ Graz, AUT)
66: 1) Marco Di Capua (Nippon Napoli); 2) Giovanni Esposito (Nippon Napoli); 3) Leonardo Puppini (Skorpion Pordenone) e Ilkin Babazada (Azerbaijan)
73: 1) Renè Villanello (Akiyama Settimo); 2) Andrea Gismondo (Fortitudo); 3) Niccolò Avallone (Akiyama Settimo) e Razvan Adrian Ciolan (Nuova Florida)
81: 1) Alessandro Bergamo (Akiyama Settimo); 2) Jonatha Altomare (Judo Piano Lago); 3) Dominik Druzeta (Istarski Borac, CRO) e Giacomo Santini (Kdk Cecina)
90: 1) Lorenzo Soverini (Dojo Equipe Bologna); 2) Aldo Nasti (Gymnagar Napoli); 3) Lorenzo Todini (Kdk S.Angelo) e Massimo Mancini (Kdk Samurai)
100: 1) Davide Pozzi (Besanese); 2) Claudio Pepoli (Preneste Roma); 3) Dino Prepelic (Impol, SLO) e Otto Krister Imala (Ookami Spordiklubi, EST)
+100: 1) Andres Felipe Moreno (Fiamme Gialle); 2) Emanuele Magazzeno (Il Gabbiano); 3) Tiziano Di Federico (Tor Lupara) e Oliver Grasso (Dynamic Center Gravina)
 
44: 1) Elisa Adrasti (Amici nello Sport); 2) Chiara Colbacchini (Mestre 2001); 3) Lisa Marie Winter (Judoteam Shiai-Do, AUT) e Francesca Liardo (Kdk Napoli)
48: 1) Marusa Stangar (Olimpija Lubiana, SLO); 2) Annarita Campese (New Olimpic Center); 3) Agnese Dal Pian (Ceresio Castano) e Alessia Ritieni (Nuova Florida)
52: 1) Anja Stangar (Olimpija Lubiana, SLO); 2) Francesca Giorda (Centro Sport Torino); 3) Nicole Herbst (Creativ Graz, AUT) e Ludovica Lentini (Kumiai Torino)
57: 1) Samanta Fiandino (Judo Cuneo); 2) Asimina Theodorakis (Wat Stadtlau, AUT); 3) Giulia Caggiano (Banzai Cortina) e Giada Medves (Dlf Yama Arashi Udine)
63: 1) Susanne Lechner (Judoteam Shiai-Do, AUT); 2) Laura Scano (Dlf Yama Arashi Udine); 3) Chiara Cacchione (Banzai Cortina) e Marta Palombini (Muggesana)
70: 1) Soraya Luri Meret (Kuroki Tarcento); 2) Eleonora Ghetti (Mestre 2001); 3) Giorgia Stangherlin (Judo Riese Pio X) e Alice Bellandi (Judo Club Capelletti)
78: 1) Ilaria Silveri (Banzai Cortina); 2) Benedetta Sforza (Kdk Cremona); 3) Valentina Gaggero (Budo Semmon Gakko) e Daniela Vocolodi (Budokwai)
+78: 1) Eleonora Geri (Judo Incisa); 2) Debora Sala (Fortitudo); 3) Katarina Vukovic (Samobor, CRO) e Federica Pinnelli (Kerinos)

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento