Dominio del Brasile (17 medaglie) nell’European Cup junior a Lignano

Lignano, 28 aprile 2013. Il Brasile si è nettamente aggiudicato l’European Cup Junior che si è disputata a Lignano Sabbiadoro e che ha registrato la partecipazione di 417 atleti di 23 nazioni. La forte ed affollata rappresentativa sudamericana ha conquistato ben diciassette medaglie, di cui quattro d’oro, tre d’argento e dieci di bronzo, lasciandosi alle spalle un’ottima Croazia che di medaglie ne ha vinte solo quattro, ma tre d’oro, e ha preceduto così un’Italia brillante e capace di salire sul podio per sette volte, due sul gradino più alto con Fabio Basile (60) e Maria Centracchio (57), due sulla seconda piazza con Angelo Lanzafame (60) e oggi Ciro Busto (100) e tre sulla terza con Marta Rainero (48), Matteo Piras (66) e oggi Rosetta Melora (78). Il palmares azzurro poteva essere anche più ricco ed a dimostrarlo ci sono sei quinti posti con Graziano Piredda (55), Diego Frustaci (90), Mattia Riva (100), Nicola Becchetti (+100), Francesca Milani (48), Greta Poser (57) e quattro settimi posti con Antonio Scialla (100), Rebecca Lera (48), Daniela Raia (52), Fabiola Roma (57). Le classifiche della seconda giornata. 81: 1) Peter Zilka (Svk); 2) Uri Kvashna Bar Tal (Isr); 3) Gustavo Assis (Bra) e Rijad Dedeic (Mne); 90: 1) Zlatko Kumric (Cro); 2) Piotr Kuczera (Pol); 3) Laurin Boehler (Aut) e Tadej Mulec (Slo); 100: 1) Jurica Katic (Cro); 2) Ciro Busto (Ita); 3) Rok Polajzer (Slo) e Maximilian Hageneder (Aut); +100: 1) Vito Dragic (Slo); 2) Harun Sadikovic (Bih); 3) Benjamin Bouizgarne (Ger) e Ruan Silva (Bra); 63: 1) Maja Blagojevic (Cro); 2) Rotem Shor (Isr); 3) Bar Farin (Isr) e Erika Ferreira (Bra); 70: 1) Amy Livesey (Gbr); 2) Ivana Jandric (Srb); 3) Sarah Gregor (Ger) e Sophie Berger (Bel); 78: 1)  Samanta Soares (Bra); 2) Urska Gracner (Slo); 3) Melora Rosetta (Ita) e Isadora Pereira (Bra); +78: 1) Sibilla Facholli (Bra); 2) Milica Zabic (Srb); 3) Kubra Bayram (Tur) e Jodie Myers (Gbr). Medagliere: 1) Brasile (4-3-10); 2) Croazia (3-0-1); 3) Italia (2-2-3).

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento